Adolescenza: divento un altra persona

DOMANDA:

In breve la situazione è questa: mi sono trovata molte volte a dovermi relazionare con delle persone cui non sto molto simpatica (ne sono certa, in quanto queste me l’hanno riferito di persona) e alcune di queste purtroppo le ritrovo nella quotidianità della scuola. So perfettamente che non le posso ”cancellare” dalla mia vita e a me sta benissimo così, ma nonostante tutto spesso ho l’impressione che queste continuino a deridermi e a ”parlarmi alle spalle”. Ho chiesto consiglio a delle mie amiche strette e loro mi hanno detto tutte la stessa cosa: ignorali! Soltanto che quando cominciano a prendersi gioco di me e molto spesso accade in mia presenza, io divento così nervosa e logorroica tanto che li spingo a continuare sempre di più a deridermi! E’ come se perdessi il controllo di me stessa e comincio a dire parole a raffica senza controllo. Questo mio nervosismo mi mette molto a disagio e non so come controllarlo! Sembra quasi co! me se mi creassi uno scudo, una barriera di parole per non sentirli, ma succede tutto il contrario! Alla fine vado nel panico e me ne vado più innervosita di prima… Che cosa posso fare per controllarmi e non mettermi a balbettare parole a caso?

Giuliana

RISPOSTA:

Cara Giuliana, ti stai preparando al mondo adulto, questa è la vita, non puoi piacere a tutti come dici tu e in più devi fare i conti con l’invidia e la gelosia delle persone. Il consiglio delle tue amiche è giusto, se proprio non riesci a tacere ti consiglio di prendere queste persone in contro piede ed essere tu la prima a ironizzare su te stessa, se non ci riesci (ognuno ha il suo carattere e non è facile essere autoironici), prova a parlare a queste persone faccia a faccia, con tranquillità, senza offendere o manifestare violenza, purtroppo il fenomeno del bullismo è presente in tutte le scuole, nel mondo del lavoro diventa mobbing, nella societa violenza alle minoranze. Prova a spiegare le tu ragioni quello che ti ferisce. I miei sono solo consigli, devi essere tu a decidere di fare quello che ti senti, mentre un modo sano per sfogare la rabbia è quello di usare l’immaginazione e il disegno, immagina episodi in cui tu sei molto forte e ti vendichi. In ogni caso non abbatterti, mantieni alta l’autostima, se queste persone ti “perseguitano” è perchè in qualche modo rappresenti una minaccia per loro, ricordalo sempre, e poi hai le tue amiche che ti sostengono.

Ilenia

GD Star Rating
loading...
Adolescenza: divento un altra persona, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Comments
Una Risposta to “Adolescenza: divento un altra persona”
  1. giulia scrive:

    grazie mille per la risposta, mi dispiace di essere stata un po’ sbrigativa nella spiegazione comunque le cose stanno in questo modo. Per quanto riguarda lo sfogo usando disegno e immaginazione, bhe, frequento il liceo artistico! per cui credo che questa tecnica mi riesca molto bene! cercherò di metterla in pratica! grazie mille di nuovo!
    Giulia (e non Giuliana ahahaha ^^)

    GD Star Rating
    loading...
Lascia un commento