Non capisco la mia ex

Salve, mi piacerebbe avere altri punti di vista su quello che mi succede con la mia ex, perche ormai non capisco piu nulla e non so che pensare!con qst ragazza siamo stati 3 anni fidanzati, una storia importante x entrambi dove lei diceva che ero il suo uomo ideale, quello che aveva sempre sognato. Mi ha lasciato senza nessuna motivazione ma solo dicendomi che non poteva piu vedermi ma appena mi ha lasciato ha iniziato ad uscire con un”amico”che casualmente da due anni è il suo fidanzato. In questi due anni ci siamo sempre sentiti e ”visti”(lavoriamo nella stessa ditta), ovviamente le ho sempre scritto io, l’ho sempre cercata io. Lei inizialmente mi rispondeva ai messaggi x arrivare in qst due anni ad un punto che non vuole piu parlarmi, dice che non abbiamo piu nulla da dirci e ha bloccato il mio numero in modo che non posso ne piu chiamarla ne mandarle sms…inoltre in qst due anni ovviamente abbiamo sempre litigato con offese paroloni di t! roppo ecc ecc ma poi quando ci vedevamo di persona x fare pace e chiarirci finiva sempre che ci baciavamo e non andavamo oltre x mancanza di”luogo appartato”.A luglio di qst anno dopo l’ennesimo chiarimento mi dice che ci pensa se darci un’altra possibilita, ma sono anke due anni che mi dice che non mi ama, che non prova piu nulla x me, che la nostra storia è finita e che ora è fidanzata. L’ultima volta che ci siamo visti di persona x parlare è stato un mese fa solo che x la prima volta lei è stata totalmente fredda e distaccata, scocciata della mia presenza, addirittura non voleva neanke ke le sfiorassi il braccio o la spalla…e mi ha ”abbandonato”sulla panchina xke lei non aveva piu nulla da dire…ho continuato a scriverle(come sempre)e lei è sempre più fredda…mi risponde a un messaggio su 10…un giorno si e 3 no….e mi dice sempre che io non esisto…che non mi ama e ne che è attratta da me…! ;che forse probabilmente mi vuole ancora bene anche se odia parlare con me….sono morto…e quando mi parla riesce solo a provare rabbia….che sente la mia ombra che le sta sempre dietro….che lei ha voltato pagina e che la devo dimenticare…..ora io mi chiedo, se lo ama cosi tanto xke avrebbe dovuto ripensare se darci una seconda possibilita?(non è la prima volta che lo fa in qst due anni….anke se sceglie sempre lui e non si fa mai viva se non la cerco io, addirittura quando le passo davanti in ditta neanche si accorge di me…e mi ha anke detto ieri che le sembrava giusto pensarci se tornare con me)??E’ possibile che non esisto davvero piu x lei anke se mi odia cosi tanto(la capisco xke mi odia, sinceramente abbiamo esagerato entrambi con le litigate soprattutto io con le varie offese)??Se prova tanto odio verso di me dicendomi che non esisto piu allora non è vero che le sono cosi indifferente??E’ possibile che tutto qst odio s! ia ”amore” con del rancore??e se si è possibile ritornare insieme anche se mi ha detto chiaramente che con lei non ho nessuna possibilita xke non c’è nessun sentimento??chiedo scusa se risulta alquanto complicato come ho esposto i fatti…ma non è facile riassumere 2 anni di fatti e poi dato ke sono ancora innamorato di lei non è facile neanche essere distaccati ed obiettivi….chiedo a voi cosa pensare ed eventualmente cosa fare x farla tornare……dato che se la ignoro secondo me lei neanche si accorge che esito

Fabio

RISPOSTA:

Caro Fabio, l’atteggiamento della tua ex è molto chiaro. Capisco che tu voglia essere molto ottimista ma c’è poco da sperare. L’amore non è fatto di mezze misure e di forse o di possibilità! Oltretutto amore e odio sono due sentimenti opposti.

Immagino che abbiate passato dei bei momenti assieme, ma fanno parte del passato. Quando pensi a lei, cerca di vederla com’è oggi non come la ragazza di cui ti eri innamorato, vorresti veramente una storia con una donna che ti tratta così? Hai un’autostima così bassa? Dici che lei ti ha abbandonato, ma tu non sei un cane, i cani vengono abbandonati, non le persone! Cerca di non autocommiserarti, e fai l’uomo, ti consiglio di indossare i panni del cavaliere guerriero ottocentesco, sprezzante del dolore e conquistatore, ti farà stare meglio e ti aiuterà a simboleggiare una nuova immagine di te.

Il mondo è pieno di donne, ti meriti una ragazza che ti ami veramente per la persona che sei e che abbia un rapporto esclusivo con te. Ma se tu concentri le tue energie sulla tua ex, sarà difficile avere occhi per le altre.

In bocca al lupo,

Ilenia

GD Star Rating
loading...
Non capisco la mia ex, 2.0 out of 5 based on 1 rating
Comments
13 Risposte to “Non capisco la mia ex”
  1. Gianni scrive:

    Salve.
    Ho letto la storia di Fabio e la mia è abbastanza simile.
    Sto insieme praticamente con una persona da 10 anni anche se intervallati da circa 8 mesi di pausa.
    Lavoro in veneto ma sono del sud. Nelle vacanze di Pasqua di quest’anno lei ha deciso di lasciarmi.
    Le motivazioni sono state diverse, le principali due.
    La prima motivazione è che non riesce più “fisicamente” a stare con me (almeno dice) sia perché quando ci siamo lasciati la prima volta sono stato con altre donne e lei questa cosa non la riesce a superare, sia perché non l’avrei fatta sentire apprezzata come donna sia nel rapporto precedente sia nell’attuale.
    La seconda motivazione è che reputa le nostre famiglie inconciliabili. In questi 3 anni di rapporto non ha mai fatto neanche una telefonata di auguri. In particolare, non riesce ad “accettare” la mia mamma e le mia sorelle. Circa 30 giorni prima che mi lasciasse, eravamo insieme ed abbiamo incontrato mia mamma. Dopo averla salutata, la mia ragazza in macchina è scoppiata a piangere e da quel momento il rapporto si è inclinato in maniera notevole. Aggiungo che lei è cresciuta senza mamma e sicuramente ha avuto mancanze di affetto.
    Quando mi ha lasciato, mi ha detto inoltre che lo fa per me perché altrimenti mi prenderebbe in giro, ha aggiunto che la infastidisco a pelle, mi detesta, ed inoltre che ha un lavoro, che esce, si diverte e che nessuno mai è morto d’amore. Ancora che assolutamente non mi ama ed ha sbagliato a tornare con me e che in realtà è già da Ottobre dell’anno scorso che nella sua mente stava pensando a ciò.
    Aggiungo infine che soprattutto quando ci siamo rimessi la seconda volta ho cercato di fare il massimo, di essere più presente possibile e di aiutarla in tutti i modi. Poi tutti sbagliamo ma sempre in buona fede.

    Cosa ne pensate?

    GD Star Rating
    loading...
    • Ilenia scrive:

      L’amore spesso si esaurisce, lei è stata sincera e ti ha spiegato nel dettaglio le sue motivazioni. Alcune cose che all’inizio di una storia non danno fastidio (famigliari in questo caso) poi col tempo possono diventare insopportabili, tutto è legato al quanto ci tieni davvero ad una persona. In ogni caso la verità è una sola e ciò che si è esaurito il sentimento, tutto il resto sono dettagli.
      Ilenia

      GD Star Rating
      loading...
  2. Gianni scrive:

    Grazie per la risposta ma in questo momento non riesco a rassegnarmi e tante cose non me le spiego, anche se forse capirò col tempo che, come dice lei, erano solo dettagli.
    In questo periodo, ci inviamo dei messaggi, in realtà sono io ad inviarli e lei mi risponde (non a tutti) anche se in maniera molto formale.
    Come fa ad esaurirsi un sentimento? Cosa ho potuto sbagliare? Avrà inciso la lontananza? Lei mi ha detto assolutamente no. In effetti la domenica stavo quasi sempre a casa.
    E poi non siamo più adoloscenti. Ho 36 anni, lei oltre 30. Le passioni non sono e non saranno mai più quelle di una volta. C’è il volersi bene che è più importante, credo. Lei dice che non è più attratta da me ma quando sono tornato e l’ho trattata in maniera dolcissima, le posso assicurare che era più che attratta da me. Ero io che non riuscivo a far niente per la situazione che si era creata. Mi sentivo un morto addosso, ero come in lutto, era impossibile pensare al sesso.
    Grazie ancora.
    Saluti.

    GD Star Rating
    loading...
    • J.J Bad scrive:

      Domande più che lecite e che non possono certo essere liquidate con una banale scusa come quella del sentimento esaurito.
      SE semplicemente un sentimento si esaurisce, in età matura come nella tua storia, senza che dietro ci siano violenze o pesanti e croniche mancanze di rispetto, secondo me di scuse ce ne sono ben poche. La causa è semplicemente IMMATURITA’, ovvero non riuscire a comprendere nell’animo cosa significhi amare ed essere amati. Per te lei era un punto di arrivo e ti sei sempre battuto per questo. Quindi tu hai dei valori ben consistenti.
      Lei evidentemente non ha gli stessi valori consistenti. E dopo i 30 anni non c’è giustificazione per questo, secondo me.

      Sempre più spesso mi auguro che persone che si comportano come la tua ex, paghino per questa loro “inaffidabilità”. Poi lasciare due volte una persona è veramente cattivo e poco rispettoso. Non si gioca coi sentimenti.
      Veramente io queste persone non riesco a giustificarle.

      GD Star Rating
      loading...
      • Gianni scrive:

        Ti ringrazio per il commento. La penso esattamente come te. Sono convinto che lei è una persona molto immatura. Forse non è sua la colpa, forse sono state le spiacevoli circostanze della sua vita, ma di fatto è una persona che ha messo dei limiti al voler bene. Purtroppo, a volte era molto superificiale e chiusa all’affetto ed all’amore, ma ho voluto chiudere gli occhi e non vedere. Devo uscire da questa situazione, per me non è facile.
        Grazie ancora,

        GD Star Rating
        loading...
  3. Gianni scrive:

    Aggiungo, infine, un’ultima cosa. Giusto un mese prima che mi lasciasse (10 giorni prima che incontrassimo mia mamma…) mi ha scritto per messaggio “Ciao amore, sto tornando a casa. E’ stata una piacevole serata e ti ho pensato tanto! Anche io non vedo l’ora di vederti e di stringerti forte! Notte! Ti amo.”
    C’è qualche che non va in tutto quello che è successo o sono io che voglio vedere le cose a modo mio?

    GD Star Rating
    loading...
    • gra scrive:

      le donne sono false.
      sono partito per un viaggio a berlino a fine marzo; lei ha insistito sia per accompagnarmi all’andata sia per venirmi a prendere al ritorno, spergiurando che faceva fatica a starmi lontano.
      sono tornato, ci siamo visti e mi ha lasciato.
      da quel momento è sparita, diventata un muro di ghiaccio e sta con un altro
      ti basta?
      bisogna solo resistere

      GD Star Rating
      loading...
      • Ilenia scrive:

        Può essere che la storia non fosse così importante. Se non c’è un forte sentimento che lega due persone, o se non c’è un progetto di vita, una famiglia o dei figli non è così scontato accettare la lontananza. Non è chiaro quanto sia stato lungo questo viaggio. Può essere che questa persona sia stata con lei più per bisogno che per desiderio quindi nel momento in cui a questo bisogno non è più stata data una risposta lei ha trovato un altro che colmasse il vuoto. Qui non è una questione di essere uomo o donna, ma di atteggiamento mentale.

        GD Star Rating
        loading...
        • Ilenia scrive:

          Gar Ion: concordo sul fatto dell’atteggiamento mentale.
          ma ritengo che un uomo sia di genre più “ingenuo” in certi aspetti e più trasparente in altri.
          una persona nn interessata, a mio avviso, non insiste nel comportarsi come se lo fosse per chissà quale fine; se voglio interrompere una storia, nn cerco di farmi vedere a tutti i costi che in realtà ci tengo, per poi sbattere in faccia al lasciato la cruda verità.
          se so già che finir, nn faccio di tutto per sentire e cercare di vedere qst persona.
          per la cronaca, il viaggio è durato dal venerdi pomeriggio alla domenica sera

          saluti

          GD Star Rating
          loading...
  4. Antonio scrive:

    Ciao a tutti, belle persone siete che commentare e dire cose giuste, ditemi che ne pensate della mia storia ormai un mese che mi ha lasciato.. 5 anni vissuti intensamente e inizio dall’inizio. Conobbi la mia ormai ex da un mese quando lei uscì da una storia durata pochi mesi( fu lasciata) e nacque tra di noi una bella amicizia intensa, molto forte, bellissima, fino a quando io dopo quasi un anno mi rendo conto che lei è molto più di un’amica e capisco di essere innamorato, alche mi dichiaro e le dico cosa provo per lei.. Lei mi fa capire che non ha intenzione e che non mi vede con suo futuro fidanzato e io decido di eliminarla come amica, appunto faccio questo la elimino, dura poco questo non vedersi e ne sentirsi perché nel frattempo lei si rende conto che gli manco e che gli manco più di un’amico, ci frequentiamo di nuovo, inizio a piacerli e dopo tante ma tante, tanti aneddoti tipo ci siamo baciato con la sciarpa perché lei non era sicura oppure invece di baciarci ci toccavamo ecc insomma alla fine ci mettiamo insieme e la nostra storia dura 5 anni.. Un mese fa è finita.. Come? Ve lo racconto, il 19/06/2014 fu il mio compleanno e come regalo organizzò un w.e. A Napoli inizialmente dovevamo andarci con amici che poi non sono più potuti venire e quindi andammo noi due soli, due giorni dopo il mio compleanno partimmo, lei non vedeva l’ora di partire e io pure, arriviamo a Napoli del sabato mattina e usciamo a visitare il posto, musei ecc, alle otto ci ritiriamo nel bad and breakfast per lavarmi e per poi uscire e andarci a fare quella che tutti chiamano pizza napoletana, qui nascono i problemi cioè? la sento un po fredda, in doccia lei rifiuta il mio contatto inventandosi la scusa che non li piace farlo li è andiamo sul letto e facciamo petting, la sento fredda, ma ci vestiamo e usciamo, dopo non aver trovato parcheggio.. Mi arrabbio e decido di prendere un trancio al volo e andarci a ritirare e così facemmo, ritorniamo nel b&b e dormiamo. La mattina dopo avevamo già programmato che alle dieci dovevamo fare colazione nel b&b e poi le valigie, pagare la stanza e andare a visitare ancora Napoli.. Ci svegliamo alle 9, apro gli occhi e vedo lei che piange, e mi dice che non sta bene con me, che la notte prima di partire aveva l’ansia ed era andata in bagno più di una volta, che non stava bene con me li stando da soli, è molto sofferente, straziata e io ci rimango di stucco.. Arrivano le dieci e facciamo le cose che ho già elencato pocansi, paghiamo il b&b e scambiamo due chiacchiere con il proprietario e sembra che la situazione si fosse calmata in lei, infatti dopo aver lasciato il proprietario io gli dico che dopo quello che mi aveva detto io cevo solo rientrare nel nostro paese e lei insiste e dice che vuole andare a visitare il castello e così mi convince, nel lunghissimo tratto a piedi non parliamo per niente, mi dice solo se io voglio fargli una foto che come sfondo aveva il mare dietro di lei e poi ci facciamo un selfie io e lei, visitiamo il castello e non parliamo fino al ritorno.. Così poi partiamo e arriviamo al nostro paese. Ora mi distacco un po dal racconto e vi dico cosa successe tre anni fa. Successe quasi la stessa cosa, la stessa crisi, ma prima di raccontare cosa sia accaduto 3 anni fa devo dirvi una cosa cioè questa: i suoi genitori da quando lei era piccolissima andavano in vacanza a Rimini,e rimanevano mesi,li lei ha conosciuto quella che ora è la sua migliore amica e molto amici che rincontra ogni anni sin da quando era piccolissima, e ogni anno io la lasciavo andare a trovare i suoi amici e la sua migliore amica, eravamo molto fiduciosi e appunto non avevo paura di lei che potesse cornificarmi, lei li aveva movida, la sua migliore amica, e gli amici insomma stava benissimo e io ero felice per lei.. Ora ritornando al discorso dei 3 anni fa, appunto avevamo deciso che lei sarebbe tornata da Rimini per andare a farci un w.e. Soli a Lecce.. una piccola frazione di Lecce, così lei ritornò da Rimini e andammo a Lecce.. Arriviamo li e sinceramente anche il posto era desolato, il b&b aveva una piccola spiaggettina con due operi gatti insomma era un posto malinconico, così le viene una crisi, lei capisce che non vuole stare li,piange e non sa cosa gli prende alche io decido il giorno stesso di andare via( pago la stanza e invento la scusa che un mio caro era morto) e andiamo da Lecce a Rimini, arriviamo a Rimini e restiamo dalla mattina al pomeriggio e poi partiamo per pensare nel nostro paese. Lei sta malissimo non da cosa gli prende, dice che non stava bene con me, alche io le dico allora lasciamoci e lei ricordo ancora la scena era distesa sul suo letto a piangere, mi prese la mano mentre io me ne stavo andando e mi dice per favore non dirlo mai più perché solo a sentirti dire che noi dobbiamo lasciarci io sto ancora più male e che non voleva appunto lasciarci, così passano due giorni e lei ritorna ad essere come prima, e tutto si sistema, stiamo ancora più uniti e si pensava fosse stato il cambiamento drastico il fatto che lei lasciando Rimini, gli amici e cmq il divertimento per poi andando a Lecce in quel posto malinconico.. Insomma il cambiamento drastico pensammo fece scattare quella crisi in lei. Ora ritornando a Napoli, quando arriviamo nel nostro paese, la sera ci vediamo e lei sente sempre le stesse cose, mi dice che non sta bene, piange, è sorpresa da quello che le sta succedendo e mi dice che non stava bene con me, io gli dico che non deve preoccuparsi e che deve capire cosa è, forse l’ansia da viaggio le dico io anche perché lei si era fatta prendere dall’ansia già ancor prima di partire, quindi le dico che magari lei era confusa e scottata e doveva capire cosa sentisse. Ci ritiriamo e io le mando un messaggio in cui le dico: non avere paura di capire, io nel bene o nel male ci sarò sempre al suo fianco, che non deve avere paura della verità che può fare solo bene a me e a lei ecc e lei mi risponde proprio così:questo conferma il motivo per cui ti ho sempre amato e ti amo, ecc. passa una settimana e in questa settimana ci vediamo 3 volte per sua scelta, la prima volta lei è fredda, la seconda ancor più della prima e la terza ancor più della prima e della seconda,la terza volta fu di venerdì, cosa successe venerdì? Successe che lei oltre a dirmi le stesse cose di sempre, mi dice che magari potevamo parlare in 3 con un nostro amico intimo e più grande di noi, e che forse lui poteva consigliarci.. Così facciamo, parliamo in 3 e questo amico le dice che secondo lui, lei si era fatta prendere dall’ansia da viaggio, perché dal nostro paese lei già stava male, e che era dovuto anche al fatto che lei essendo una tipa socievole, solare,che vuole sempre stare in mezzo alla gente e divertirsi non era in grado di stare da sola con il proprio ragazzo, che era una cosa sua che doveva capire, che il problema era il suo e poteva essere appunto che lei non sa stare sola, che secondo lui se lei fosse andata con un amico solo a Napoli a lei sarebbe successa la stessa cosa.. Lei ci gira in torno e ne conferma e ne non conferma l’ipotesi, e dice che lei non sapeva cosa sentiva, e smentisce che sarebbe successo anche se lei fosse andato con un’amico. Lei decide di non sentirmi e ne Vedermi per i due giorni dopo cioè sabato e domenica, e così facemmo.. arriva il lunedì e ci vediamo la sera per parlare, mi dice che non gli ero mancato quei due giorni, che ogni volta che lei si chiedeva cosa stesse facendo a se stessa, ogni volta che voleva pensare in positivo subito c’era questa cosa negativa che le faceva cambiare idea, che forse lei in questi 5 anni era cambiata e che non accettava più come ero io, il fatto degli amici e del lavoro.. Ora vi spiego cosa intende per amici e lavoro, dunque lei è il contrario di me nel senso è una studentessa universitaria che prende 30 agli esami, molto intelligente, studia giurisprudenza, socievolissima, solare, che piace parlare e stare con la gente, e io sono un tipo introverso,scuola d’obbligo, faccio la selezione con le amicizie, e da 5 anni ho fatto dei piccoli lavoretti e i soldi mi sono sempre mancati.. ora detto questo cosa intende lei quando dice non accetto più queste cose di te?lei stando con me(parole sue) ha fatto sempre dei grandi sacrifici..quando lei voleva uscire in comitiva io preferivo stare alla casa perché quei amici non mi piacevano oppure stare io e lei soli, quando lei sarebbe uscita, infatti pur i uscire lei usciva con 4 maschi e lei come unica donna(un enorme sacrificio) poi ovviamente aveva le amiche e usciva con le sue qualche volta, amiche della palestra o dell’università.. oltre a questo problema c’era anche quello del lavoro, ogni volta che dovevamo uscire avevamo l’ansia dei soldi, non potevamo fare nulla alla fine usavamo la paghetta settimanale che dava il padre a lei per mettere la benzina e quando gli altri volevano andare a mangiare o ballare noi non potevamo per i soldi ecc insomma ha fatto molto per me, e ora mi rendo conto che io potevo andarle incontro almeno in amicizia, potevo uscire con quello amici tranquillamente, alla fine non mi hanno fatto nulla, se potessi farlo ora lo avrei fatto stando insieme a lei. Detto questo lei quel lunedì mi voleva lasciare, e non mi diceva il motivo, non mi diceva che il motivo era per gli amici e per il lavoro, parlammo cioè nel parlare uscirono queste cose d’altronde si sapevano ormai da 5anni questi problemi e ne abbiamo parlato sempre.. insomma mi vuole lasciare ma mi dice che non è sicura al 100%alche le dico lei non avrebbe potuto prendere in due giorni la decisione definitiva di 5 anni e gli propongo di fare una pausa di una settimana senza ne vederci e ne sentirci e lei inizialmente mi dice che per lei era ridicolo, poi mi dice che non dovevamo prefissare una data e io gli rispondo che lo facevo solo per non farmi stare in ansia a me, e lei alla fine acconsente, ci prendiamo questa pausa e in quella settimana lei da un’esame, io giorno stesso mi vedo con in fratello per fare shopping e gli chiedo di lei e gli dico: come sta adry? E lui: sta bene ha dato l’esame e ha preso 30, basta che tare bene tu e lei, e io: veramente io non sto bene. il giorno dopo cioè scaduta la settimana di pausa lei mi manda un messaggio e mi scrive: ci vediamo oggi pomeriggio?? E io: se dobbiamo vederci per ribadire un concetto ormai chiaro da giorni.. Ciao e lei: ok… E mi lascia con un messaggio freddo, fregandosene di me come persona e mi delude in tutto. Questa è la mia storia ora non so come fare per riconquistarla,non so cosa possa essere accaduto, lei è del tutto una persona diversa, mi ha deluso in tutto, fino al mio compleanno andava tutto bene e per il mio compleanno mi scrisse questo messaggio:COMUNQUE domani è il tuo compleanno, a me rattrista molto il fatto che non abbiamo la possibilità, per un insieme di motivi, di poter festeggiare come si deve. Fino ad ora, da cinque anni a questa parte, lo abbiamo sempre festeggiato. E devo dire che l’anno più bello è stato quello dell’idea delle chitarre al mare con i nostri amici veri di sempre. Pensare e sperare che si potrà rivivere con altri amici o in altri contesti è una cosa banale ma è la verità. La verità che ci fa rattristare e imbestialire allo stesso momento. Chissà se la ruota girerà, se le cose cambieranno. Di certo è che ora è così, non penso che ci siamo meritati una cosa così. Amici che vanno e vengono. Non so se la colpa è la nostra. So solo che è così. E bisogna reagire a questi momenti di merda. Dirti che spero che troverài lavoro, e un lavoro che ti piace, è dire una altra cosa banale. Ma è così. Bisogna sperare, anche se odio vivere per il futuro. Voglio vivere per ora, non per allora. Se vivo adesso mi devo prendere questo schiaffo in faccia e soffrire. Lo schiaffo resterà ma poi passa. Prima il pianto, poi la rabbia, poi l’indifferenza. Ci sarà un cambiamento. Vedremo. Ma ora prendiamoci la cosa com è. Uno schiaffo a testa e pensiamo ad ora. Ci saranno momenti migliori ma viviamo quelli di adesso,Nella loro tristezza e rabbia. La vita non è una cosa semplice, non è facile. Non è solo fatta di cose belle. E noi siamo fatti apposta per sopportarla così com’è. Altrimenti sarebbe tutto troppo banale e scontato. Ti faccio i miei migliori auguri. Sei il mio angelo custode, il mio migliore amico, il mio confidente, il mio amante, il mio pilastro. La mia metà. Non posso che augurarti ciò che è il più possibile vicino alle tue aspettative, ai tuoi desideri. Sono tutte parole banali, come lo è la vita. Con il suo bene e il suo male. Ti amo gianni mio. Bisogna avere il coraggio di vivere nonostante tutto e un giorno , chissà, vincere. Tutto parte dalla nostra volontà, anche se guidata dalla rincorsa alla felicità.Guarda la cosa bella, siamo noi❤. Come può essere che due giorni dopo lei mi abbia mollato così?lei èuna ragazza che sa cosa fa e cosa vuole e penso che la scelta che ha fatto l’abbia fatto determinatamente sicura di se, non ha un’altro me lo avrebbe detto non è la tipa che tradisce, preferisce lasciarti prima di farlo.. Cosa è successo? Come posso riconquistarla dopo tutto quello ne vi ho scritto? Da quando lei ha deciso di lasciarmi vedo su facebook che esce e si diverte, non si è fatta più sentire e neanche io da quel giorno,è anche partita a trovare le sue amiche di Milano, io sto a casa a piangere ancora e a darmi forza e mi passa bella mente il pensiero di suicidarmi,ha ragione un utente che ha scritto che la sua donna era immatura, infatti io penso che per quanto la mia ex sia intelligente e prende 30 a giurisprudenza non è maturata nella vita e in amore, dopo 5 anni non puoi trovare l’emozione di una volta allora i nostri genitori si dovrebbero lasciare, dopo la fase iniziale l’amore è altro, è anche quotidianità

    GD Star Rating
    loading...
    • Ilenia scrive:

      Caro Gianni, secondo me il tuo rapporto è irrecuperabile. Non credo che la tua ex sia immatura, semplicemente crescendo si prendono strade diverse, si matura in modo diverso e possono cambiare gli interessi. Amore non è solo attrazione fisica, è difficile convivere con una persona che non ha i tuoi stessi interessi, che non ha pari livello culturale, oltretutto una donna cerca la stabilità in un uomo, è un comportamento specie specifico quindi è normale che lei cercherà un uomo più istruito di lei e più forte.
      Il suicidio è il pensiero di chi vive l’amore in modo totalizzante, come se ti fosse stato tolto tutto. Ti sembrerà difficile, ma devi prima pensare a te stesso, a diventare un uomo forte che si piace, per poi piacere agli altri. Da come scrivi si capisce che sei attento e sensibile, sicuramente hai molte qualità e troverai un altra ragazza, esci di casa e vivi il presente come ti ha consigliato la tua ex.
      In bocca al lupo

      GD Star Rating
      loading...
  5. claudio scrive:

    Ciao a tutti, la mia ex mi ha lasciato 12 anni fà ed io sono sposato da 10 anni.
    il problema e che sono venuto a conoscenza che, che lei dice a tutti che io le scrivo, gli faccio regali, e mi odia.
    Come se tutto questo fosse vero come è possibile? grazie

    GD Star Rating
    loading...
    • Ilenia scrive:

      Caro Claudio, prova a indagare meglio su questa situazione, magari chiedendo spiegazioni direttamente a lei, non sempre le voci sono vere…

      GD Star Rating
      loading...
Lascia un commento