Business delle borsette ecologiche e del verde

Io odio le borsette ecologiche che oltretutto mi sembra che di ecologia abbiano ben poco. A parte il prezzo e l’odore acre che hanno, sono inutili e costituiscono soltanto uno spreco oltre che un business.
Una volta andavo a fare la spesa a piedi e quando tornavo a casa e riponevo la spesa in dispensa, riutilizzavo la borsa per metterci la spazzatura.
Ora sono costretta ad andare al supermercato in auto e sperare che non si rompano i due strati di borsette della spesa dall’uscita del negozio al parcheggio. Poi svuoto le borsette ecologiche e le butto perchè sono inutilizzabili.
Se non usi le mitiche borsette ecologiche prendi la multa, se non fai la raccolta differenziata idem… ma questi rifiuti andranno tutti riciclati? Io non ci credo! Ci sono regioni e stati che non fanno la raccolta differenziata, non so se le nostre azioni facciano realmente la differenza…


Vogliamo parlare dei costi del fotovoltaico? Al disboscamento? All’inquinamento incontrollato negli oceani da parte degli stati potenze dell’economia? E se hanno inventato la macchina ad acqua perchè giriamo ancora con la benzina? E se il petrolio sta per finire perchè i pochi paesi che ce l’hanno sono in guerra?

Tutto questo mi fa pensare solo ad una cosa: l’ecologia è un business, siamo manipolati, organizzazioni mondiali fanno leva sulle nostre coscienze con lo scopo di tenerci occupati a pensare alla puttanata delle borsette ecologiche! E non venitemi a dire che si comincia con le piccole cose, una protesta globale più efficace dovrebbe partire dallo Stato che invece è complice della manovra “oscuramento dei fatti, circonvenzione di coscienze” e noi poveri cittadini illusi di essere apposto con la coscienza perchè rispettiamo le regole!

GD Star Rating
loading...
Business delle borsette ecologiche e del verde, 4.0 out of 5 based on 1 rating
Lascia un commento