Facebook e amicizie virtuali irreali


Profili Facebook, social networkFacebook è il social network più conosciuto. Su facebook ho moltissimi “amici”, ma molti di loro se li incontro per strada non li riconosco e loro non mi “chiederebbero l’amicizia”, e con molti non ho mai nemmeno scambiato 2 frasi in chat eppure l’amicizia me l’hanno chiesta e io pensavo che l’avessero fatto per dialogare con me…  invece mi rendo conto che generalmente il social network è una collezione di contatti per la maggior parte insignificanti, è una moda, un motivo di vanto avere 3000 amici che poi non sono nemmeno virtuali ma addirittura irreali.

Il bisogno di affiliazione, di approvazione, di appartenenza, di condivizione, ci spingono a seguire la tendenza facebook. Su facebook si condividono pensieri, foto, ci si esibisce.

Credo che non siano sfruttate appieno le potenzialità di questo mezzo. Mi piacerebbe accedere a facebook e trovare notizie utile e non i soliti link di frasette mielose, battutine poco ironiche,  i soliti “che schifo è lunedì – domani finalmente sabato – sono triste, ho il ciclo, buona notte e stasera scopo…”


Su internet ci muoviamo come nella realtà: contatti veloci, pochi valori e vuoti di significato, frasi fatte, assenza di profondità, dialoghi superficiali, amici per convenzione. Ma cosa ce ne facciamo realmente di tutta questa gente che non è disposta a comunicare?

Conosco persone che hanno creato profili fasulli per nacondersi dal partner o per controllarlo, gente che ha creato un profilo d’altro sesso per gioco. Facebook non è solo esibizione ma anche trasformazione, occultamento ed illusionismo.

Forse è troppo presto per prendere possesso coscientemente della tecnologia e destreggiarsi con abilità e cautela tra le possibilità di sviluppo garantite dai social network ma mi auguro che nel futuro questi diventeranno le principali forme di aggregazione; ci vuole sensibilità, intelligenza e apertura mentale com’è insito nel progresso e nell’evoluzione.

GD Star Rating
loading...
Facebook e amicizie virtuali irreali, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Comments
4 Risposte to “Facebook e amicizie virtuali irreali”
  1. Mirella scrive:

    Scusa Ilenia, ma non si puo’ sempre vivere o ragionare a 360 gradi. Facebook e’ comodo proprio perche’ e’ possibile scrivere qualsiasi banalita’ ci venga in mente, sapendo che tutti lo prendono piu’ o meno come un gioco. Se sei in cerca di “contenuti” Internet e’ piena di siti e spunti per qualsiasi riflessione o arricchimento.
    In fondo Facebook non e’ poi cosi’ estraneo alla vita reale: trasformazione, occultamento, illusionismo, spionaggio del partner… non sono situazioni che viviamo anche nel nostro piccolo e anche nella realta?
    Qui ci si rilassa, anche perche’ sappiamo tutti che non dobbiamo aspettarci piu’ di tanto.
    Ciao.

    GD Star Rating
    loading...
  2. anna scrive:

    cara Ilenia, interessante il tuo articolo su fb.La vetrina dell’esibizionismo e del voyerismo.Una piazza virtuale. Sai che un ragazzo che frequentavo mi disse che non voleva stare su fb perchè temeva che gli amici andassero ad importunare altri amici suoi. Lui parlava di amici verso sue amiche. Una sorta di gelosia virtuale. Tu cosa ne pensi? Manie di pesecuzione? O pericolo reale? ciao, Anna

    GD Star Rating
    loading...
    • Ilenia scrive:

      Cara Anna, io penso che non siano manie di persecuzione, ma fatti che possono accadere su fb, ovvero contattare amici di amici per vari scopi: fare numero o conoscere potenziali partners. Il mercato del sesso non è mai in crisi nel mondo e su Internet, e seppure Internet e facebook vengano utilizzati anche per altri scopi (mantenere i contatti, informarsi, ecc.), credo che la ricerca di sessualità o incontri con l’altro sesso rappresentino il motivo più frequente di utilizzo dei social network.

      È possibile che si sviluppi una sorta di gelosia virtuale dei contatti, in fondo la virtualità è sempre più confusa/assimilata alla realtà, che qualcuno ci tenga a non voler condividere le proprie amicizie del genere opposto.

      Inoltre come nella realtà è probabile che persone più riservate che hanno segreti, ci tengano a mantenere distinti gruppi di conoscenti per evitare che questi interagiscano o che parlino di lui alle sue spalle favoriti dalla semplicità e immediatezza della comunicazione in chat.

      GD Star Rating
      loading...
  3. me scrive:

    condivido il contenuto dell’articolo. nonostante sia passato parecchio tempo mi piacerebbe però che affrontasse l’argomento anche tenendo conto dell’altro lato della medagla: i lati positivi del contatto e della comunicazione virtuali. sono certa che alle volte, sotto alcuni aspetti ce ne siano. un suo articolo a riguardo credo sarebbe molto interessante. saluti

    GD Star Rating
    loading...
Lascia un commento